Nel 2014, l'ANSES (Agenzia nazionale francese per la sicurezza alimentare, l'ambiente e il lavoro) ha stimato che il numero di decessi prematuri causati dai più noti inquinanti dell'aria interna era di quasi 20.000 all'anno. L'aria che respiriamo all'interno delle nostre case potrebbe essere di qualità inferiore a quella che respiriamo all'esterno. La colpa di alcuni inquinanti specifici che provengono dai materiali che utilizziamo per la costruzione, la decorazione o l'arredamento delle nostre case. Inoltre, responsabil alcune delle nostre attività: fumo, bricolage, pulizia, ecc.
I principali inquinanti dell'aria interna
Gli inquinanti chimici sono tra quelli presenti abbondantemente nell'aria che respiriamo a casa:

monossido di carbonio (CO) rilasciato tra l'altro da apparecchiature difettose per il riscaldamento. Questo gas incolore e inodore è mortale ad alte concentrazioni;
composti organici volatili (COV) - quali formaldeide, benzene o solventi organici - rilasciati da vernici, profumi o feltri. Alcuni sono cancerogeni;
composti organici semi-volatili (COV) - come ftalati e bisfenoli - si trovano in biocidi o rivestimenti;[continua sul sito]